mercoledì 29 ottobre 2008

COME COSTRUIRE UN PRESEPE CON LA TECNICA DEL GESSO

Tra i presepi più belli , sicuramente ci sono quelli fatti con il gesso, sia gesso di tipo scagliola sia con cartongesso. Per la tecnica della scagliola, si deve creare comunque prima una struttura portante interna completa di porte e finestre e poi ricoprirla con la scagliola per uno strato che và dai 2 ai 3 cm. Dopo si applica direttamente la tecnica detta "catalana" cioè si và a intarsiare e a togliere il gesso in eccesso , scolpendo letteralmente mattoncini cordoli e stipiti.


nella foto sopra si evidenzia il lavoro già colorato, ma si nota bene il discorso di aver tolto gesso nella parte "dell'intonaco" lasciando più sporgenti lo zoccolo in basso e gli stipiti della finestra e della porta. Si nota anche il lavoro fatto per avere i mattoncini sulla destra, scolpiti con un taglierino o un bisturi da bricolage.
Per semplificare il lavoro di scalfitura, è opportuno bagnare prima la parte da lavorare , in modo da rendere più tenero il gesso.
Per qaunto riguarda il cartongesso, il lavoro viene semplificato, guadagnando in precisione e in tempo. Prima di tutto occorre tagliare il cartongesso della forma che ci permetterà di costruire le facciate delle case, aiutandoci con un seghetto e con un taglierino. Finita l'operazione e formate le facciate, bisogna togliere uno dei due cartoncini che compongono il foglio di cartongesso
per rifinire il lavoro ci aiutiamo con una spugnetta bagnata , di quelle con il dorso con la paglietta verde, andando a strofinare fino a quando il gesso non si scopre


una volta finito il lavoro prepariamo la base sempre in gesso su cui andremo ad intarsiare i pavimenti, solo dopo uniremo le pareti delle case. I pavimenti si intarsiano con l'aiuto di un righello, ma prima di fare le cose a casaccio, fate un disegno a matita e correggetelo dove non vi piace o dov'è sbagliato, seguendo un tipo di pavimentazione più reale possibile. nella foto si vede che all'interno della casa c'è un'altro tipo di pavimento, quindi misurate prima dove deve venire una casa per differenziare la pavimentazione.

Dopo di che potete iniziare a posizionare le pareti incollandole con colla o con scagliola, ma attenzione a non sporcare troppo il pavimento , che subito deve essere liberato dalla scagliola in eccesso. Opportunamente si può inserire un supporto interno fatto con bastoncini o altro.


Ora è possibile intarsiare le pareti sempre con l'aiuto di un taglierino o bisturi, bagnando bene il gesso con una spugnetta per rendere più tenero il gesso, come nel caso della scagliola. gli zoccoli e stipiti vanno fatti con altri pezzi di cartongesso incollandoli e successivamente modellandoli a piacimento, come nel caso della foto , in cui sto incollando uno zoccolo sulla destra per poi rifinirlo. A lavoro finito , andremo a rovinare un pò con una spazzoletta d'acciaio o con una paglietta , in modo da invecchiare il tutto.
Per la colorazione di questo presepe sto usando la tecnica della sfumatura , partendo dai colori più scuri fino ad arrivare a quelli più chiari.


Per prima cosa bisogna colorare tutto di nero , e fare attenzione che non rimangano parti scoperte dal colore. Consiglio di usare la tempera e di diluirla solo dopo l'applicazione con pennellino e acqua

dopo andremo a passare i colori a olio dal più scuro al più chiaro aspettando che si asciughino le diverse mani, altrimenti si rischia di mischiare il colore .
Immagini e spiegazioni della pittura del presepe le posterò in seguito.

visita il nuovo blog presepi in gesso

2 commenti:

iaffiu ha detto...

ottimo lavoro!!!

gaetano ha detto...

Ciao a tutti,
vi invito a visitare il nuovo sito www.leonpresepi.it tradotto in 5 diverse lingue ... un sito ricco di contenuti su come costruire un presepe, vi aspetto